Tribunale di Nola - Servizi per il cittadinoTribunale di Nola - Servizi per il cittadino

Menu veloce

 

Dettagli

Scheda dettagliata procedura - 85/2007

Indirizzo [1]:

Stazzema (LU)
FRAZIONE GALLENA
Descrizione: TRIBUNALE DI LUCCA
UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI
Proc. esec. R.G.E. 85/2007 - G.E. Dott. Giulio Giuntoli,
promossa da
BANCA DELLA VERSILIA E DELLA LUNIGIANA SCRL - delegato per le operazioni di vendita: Avv. Umberto Giannini con studio in Lucca Via Burlamacchi n.21.
=====***=====
AVVISO DI VENDITA
Il sottoscritto delegato Avv. Umberto Giannini con studio in Lucca Via Burlamacchi n.21, vista l'ordinanza di vendita del Giudice dell'esecuzione Dott. Giulio Giuntoli emessa in data 12/1/2009, con la quale è stata disposta la vendita dei beni immobili sottodescritti, visti gli articoli 591 bis e 576 c.p.c.
AVVISA
che il giorno 12/05/2009 alle ore 17,00 presso il proprio studio in Lucca Via Burlamacchi n.21 si procederà alla
VENDITA SENZA INCANTO
dell'immobile pignorato in calce descritto con le seguenti modalità:
1) gli offerenti dovranno presentare, presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Lucca in via Galli Tassi, le proprie domande d'acquisto, corredate da marca da bollo di € 14,62, mediante dichiarazione scritta contenente:
a) dati identificativi del bene per il quale l'offerta è proposta;
b) le generalità complete dell'offerente: nome, cognome, luogo e data di nascita, n. di telefono, dichiarazione di residenza od elezione di domicilio nel comune di Lucca (con avvertenza che in mancanza dell'elezione di domicilio, o in caso di irreperibilità presso il domicilio eletto, le comunicazioni saranno effettuate presso la cancelleria del Giudice) - allegando copia del documento d'identità - il codice fiscale ed il suo regime patrimoniale. Se l'offerente è coniugato ed in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Qualora gli offerenti fossero persone giuridiche, oltre all'indicazione delle generalità del legale rappresentante, corredata da copia del documento di identità di questi, dovranno indicarsi i dati della società rappresentata, nonché fornirsi prova della propria legittimazione ad agire in nome e per conto della società medesima, allegando all'offerta una certificazione camerale autentica aggiornata;
c) l'indicazione del prezzo offerto per l'acquisto del bene, che non potrà essere inferiore a quello determinato nel presente avviso di vendita, a pena di inefficacia dell'offerta;
d) l'indicazione delle modalità di pagamento del saldo prezzo, degli oneri tributari e del termine che non potrà essere superiore a 30 giorni dall'avvenuta aggiudicazione, o dalla comunicazione della stessa (ex art. 574 c.p.c.), nonché di ogni altro elemento utile alla valutazione dell'offerta.
e) l'indicazione delle eventuali agevolazioni fiscali o contributive che l'offerente, in caso di aggiudicazione, intende richiedere (ad es. agevolazioni prima casa etc.);
f) un assegno circolare non trasferibile intestato a "Banca del Monte di Lucca procedura R.G.E. 85/2007 " per importo non inferiore al 10% (dieci per cento) del prezzo offerto, da inserire a titolo di cauzione, nella busta chiusa contenente la domanda; nella busta dovrà essere inserita anche una fotocopia del medesimo assegno;
2) le offerte in busta chiusa (non recante alcuna scritta esterna) dovranno essere depositate entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 11/05/2009;
3) l'offerta presentata nella vendita senza incanto è irrevocabile, con le eccezioni previste dall'art. 571 c.p.c. Essa, peraltro, non dà diritto all'acquisto del bene, restando piena facoltà del delegato di valutare se dar luogo o meno alla vendita, e ciò anche in caso di unico offerente, salvo quanto disposto dall'art. 572 II° comma c.p.c.;
4) in caso di più offerte valide si procederà ad una gara sulla base dell'offerta più alta. Il bene verrà aggiudicato a chi tra gli offerenti avrà effettuato il rilancio più alto;
5) trascorsi 60 secondi dall'ultimo aumento il bene verrà aggiudicato al maggior offerente;
6) nella vendita senza incanto non verranno prese in considerazione offerte pervenute dopo la conclusione della gara, neppure se il prezzo offerto fosse superiore di oltre un quinto a quello di aggiudicazione.
Qualora la vendita senza incanto non abbia luogo per mancanza di offerte valide oppure, se pervenute offerte di pari importo, gli offerenti non aderiscano alla gara, si procederà il giorno 09/06/2009 ore 16:30 presso lo studio del delegato, in via Burlamacchi, 21 Lucca, alla
VENDITA CON INCANTO
di quanto in appresso descritto, alle condizioni, al prezzo base e con le offerte in aumento che seguono;
7) gli offerenti per essere ammessi all'incanto dovranno presentare domanda avente i requisiti indicati ai punti 1 a), b), e) da depositarsi entro le ore 12:00 del giorno 8/6/2009 presso lo studio del professionista delegato in Lucca Via Burlamacchi n.21 con allegato il deposito per cauzione pari al 10% del prezzo base da effettuarsi mediante assegno circolare non trasferibile intestato a "Banca del Monte di Lucca procedura R.G.E. 85/2007 ". Le domande non saranno efficaci se pervenute oltre il termine stabilito o se non corredate dal deposito per cauzione pari al 10% del prezzo base;
8) il versamento del saldo prezzo, detratta la cauzione già versata, andrà effettuato mediante accredito sul conto corrente intestato alla procedura che sarà aperto presso la Banca del Monte di Lucca, sede di Lucca, Piazza San Martino entro 30 giorni dall'aggiudicazione;
9) se l'offerente non diviene aggiudicatario, la cauzione è immediatamente restituita dopo la chiusura dell'incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare al medesimo, personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza documentato e giustificato motivo. In tale caso la cauzione è restituita solo nella misura dei nove decimi dell'intero e la restante parte è trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione.
IN ENTRAMBI I CASI (DI VENDITA SENZA O CON INCANTO)
in caso di mancato versamento del saldo prezzo nei termini stabiliti l'aggiudicatario perderà la cauzione prestata che verrà trattenuta a titolo di multa, si applica l'art.587 c.p.c. ovvero se il prezzo che si ricaverà dalla successiva vendita sarà inferiore a quanto previamente offerto dall'aggiudicatario inadempiente, quest'ultimo sarà tenuto a pagare la differenza;
qualora l'aggiudicatario, per il pagamento del saldo prezzo intenda fare ricorso ad un contratto bancario di finanziamento con concessione di ipoteca di primo grado sull'immobile acquistato ex art. 585 c.p.c., egli dovrà indicare nella propria domanda di partecipazione l'istituto di credito mutuante. Entro il termine fissato per il versamento del saldo prezzo le somme dovranno essere erogate direttamente dall'istituto di credito mutuante mediante consegna di un assegno circolare non trasferibile intestato a "Banca del Monte di Lucca procedura R.G.E. 85/2007". Unitamente all'assegno, il medesimo istituto di credito dovrà anche consegnare al delegato l'atto di assenso ad iscrizione di ipoteca con la relativa nota di iscrizione.
All'atto dell'emissione del decreto di trasferimento l'aggiudicatario dovrà versare un assegno circolare intestato al delegato Avv. Umberto Giannini pari agli oneri di registrazione e trascrizione del decreto. L'ammontare esatto dell'assegno verrà comunicato successivamente al versamento del saldo prezzo.
L'espletamento delle formalità di cancellazione delle trascrizioni e delle iscrizioni ipotecarie conseguenti al decreto di trasferimento pronunciato dal Giudice dell'esecuzione ai sensi dell'art.586 c.p.c. avverrà a cura e spese dell'aggiudicatario.
La misura minima delle offerte in aumento viene fissata in € 2.000,00;
La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; la vendita è a corpo e non a misura anche in deroga all'art. 1538 C.C.;
DESCRIZIONE DEI BENI:
LOTTO UNICO
1) Diritti di ¾ su porzione di fabbricato per civile abitazione sito in Comune di Stazzema fraz. di Gallena formato da: al piano scantinato da un vano ad uso legnaia, al piano seminterrato da due locali ad uso cantina, al piano terra da cucina, soggiorno, disimpegno e bagno, al piano primo da tre camere, bagno, disimpegno e terrazza. In discreto stato di manutenzione normalmente rifinito di superficie di circa mq.104,00 a mq. 57 per lo scantinato e cantine.
PROVENIENZA:
I diritti sugli immobili in oggetto sono pervenuti alla esecutata nel modo seguente: quanto ai diritti di 1/4 per atto ai rogiti del Notaio Emilio Maccheroni in data 22/10/90 rep.n.119460 trascritto a Pisa il 25/10/90 al n.9668; quanto ai restanti diritti di 2/4 per atto ai rogiti del Notaio Emilio Maccheroni in data 6/9/1994 rep.n.138220 trascritto a Pisa in data 8/9/1994 al n.7425.
CONFINI:
beni xxxxxxxx xxxxxx , beni xxxxxxxx xxxxxx , xxxxxxx xxxxxxx e xxxxxxxx xxxxxxxx , passo comune su più lati, s.s.a.
REFERENZE CATASTALI:
Al catasto fabbricati del Comune di Stazzema sez.B nel foglio 52 mapp.167 cat.A/5 classe 5 vani 6 rendita € 139,44.
2) Diritti di ½ su due piccoli appezzamenti di terreno, in parte seminativo e in parte area di manufatto rurale demolito. Posti nelle immediate vicinanze del fabbricato descritto a punto 1), di cui uno è semintavo e l'altro è area di manufatto rurale demolito, della superficie complessiva di mq.110.
PROVENIENZA:
Quanto ai diritti di 1/2 per atto ai rogiti del Notaio Emilio Maccheroni in data 6/9/1994 rep.n.138220 trascritto a Pisa in data 8/9/1994 al n.7425.
CONFINI:
passo comune su più lati, beni xxxxxxxx xxxxxx , xxxxxxxx xxxxxx , xxxxxxxx xxxxxxx e xxxxxxxxx xxxxxxx , beni xxxxxx xxxxxx e xxxxxxxx xxxxxxxxx , s.s.a.
REFERENZE CATASTALI:
Al Catasto Terreni del Comune di Stazzema, sez.Stazzema, foglio 52 mapp.159 vigneto di classe 2 superficie catastale mq.91 reddito dominicale € 0,14 e agrario € 0,14 e mapp.162 fabbricato diruto. Superficie catastale mq.19, esente da reddito.
3) diritti dell'intero su appezzamento di terreno prevalentemente boschivo con sovrastante piccolo fabbricato rurale adibito a seccatoio di castagne in pessimo stato di manutenzione della superifice complessiva di mq.3988.
PROVENIENZA:
Quanto ai diritti dell'intero per atto ai rogiti del Notaio Emilio Maccheroni in data 6/9/1994 rep.n.138220 trascritto a Pisa in data 8/9/1994 al n.7425.
CONFINI:
beni xxxxxx xxxxxxx , xxxxxxx xxxxxx , xxxxxxxxx , xxxxx , xxxxxxxx , xxxxxxx , xxxxxxxx , xxxxxxxx e xxxxxxx s.s.a.
REFERENZE CATASTALI:
censito all'Agenzia del Territorio di Lucca al Catasto Terreni Comune di Stazzema sez.Stazzema, foglio 52 mapp.243 bosco ceduo di classe 4 superficie catastale mq.2400 reddito dominicale 0,74 e agrario 0,37; mapp.244 seminativo arboreo di classe 3, superficie catastale mq 1530 reddito dominicale € 1,26 e agrario € 1,34; mapp.245 fabbricato rurale superficie catastale mq 58, esente da reddito.
SITUAZIONE URBANISTICA per i beni 1), 2) e 3):
I fabbricati sono stati costruiti in data anteriore al primo settembre 1967, successivamente a tale data non sono stati oggetto di interventi edilizi che avrebbero richiesto il rilascio di atti autorizzativi, fatta eccezione per lavori di ristrutturazione al fabbricato di cui al punto 1), eseguiti a seguito della concessione edilizia n.3790 rilasciata dal Comune di Stazzema in data 20/10/1994.
Si evidenzia che sono stati eseguiti lavori in difformità alla suddetta concessione edilizia consistente nella maggiore altezza del tetto, modifiche prospettiche, realizzazione di copertura a terrazza e modifiche interne. Tali abusi possono essere sanati ai sensi dell'art.139 della Legge regionale n.1/2005, con un onere quantificabile intorno a € 10.000,00.
Attualmente gli immobili non sono occupati da terze persone.
PREZZO: dei beni 1), 2) e 3) € 196.500,00 (centonovantaseimilacinquecen-to/00) con offerte in aumento minimo di € 2.000,00 (duemila/00).
Copia della perizia, del presente avviso e dell'ordinanza di vendita sono liberamente consultabili sul sito dell'Associazione Nazionale I.V.G. http://www.astagiudiziaria.com/ . Per ulteriori informazioni e visione della relativa perizia tecnica è possibile rivolgersi, nei 15 giorni antecedenti alla vendita, anche presso lo studio dell'Avv. Umberto Giannini in Lucca Via Burlamacchi n.21, previo appuntamento telefonico, oppure via email all'indirizzo info@avvocatogiannini.it
Lucca, lì 28/1/2009
Il Delegato
Avv. Umberto Giannini
Dati Asta
Data dell'asta: martedì 12 maggio 2009
Esito: N.D.
Prezzo Base: 196.500,00 €
Dati Procedura
Registro Generale Esecuzione: 85/2007
Tribunale: Lucca
Dati Lotto
Lotto: UNICO
Tipologia: Fabbricato + Terreno
 

Documentazione [2]

  • visualizza Ordinanza salva Ordinanza Ordinanza

Data pubblicazione: 01/03/2009

Per prenotare la visita e per maggiori informazioni www.astagiudiziaria.com(aggiornato al 13/05/2009 12:49)

1 il link apre in una nuova finestra il servizio esterno di mappe geografiche non conforme alla Legge 4/2004. Indietro

2 i link alla documentazione in formato PDF si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004. Indietro